• vincenzosofo

No allo scontro religioso e di civiltà nel Caucaso

Ieri e oggi Vincenzo Sofo ha incontrato gli ambasciatori di Armenia e Azerbaigian per discutere del conflitto riaccesosi tra i due paesi nella regione del Nagorno-Karabakh e dei rischi che l’instabilità del Caucaso comporta per l’Italia e l’Europa. In quest’ottica ha ritenuto essenziale sensibilizzare le due rappresentanze circa la necessità di tener fuori l’elemento religioso/culturale per non trasformare la disputa territoriale in uno scontro di civiltà. Scontro non auspicabile anche per l’intera Europa. Non vorremmo tornare a quei periodi di sangue con attentati nelle nostre città con il richiamo della guerra di Civiltà. Ora continueremo a spronare l’Europa affinché si assuma la responsabilità del ruolo che ha nel Mondo e si attivi per favorire una soluzione nel rispetto e nella tutela dei popoli.

0 commenti