• vincenzosofo

NEL MENTRE IN UE IL PIANO DI RILANCIO È OSTAGGIO DI GRETA THUMBERG

Stamattina, durante l’audizione parlamentare con il commissario UE alla coesione territoriale e alle riforme, abbiamo avuto conferma del fatto che i negoziati tra Commissione e Consiglio per i piani di rilancio economico post Covid dell’Europa sono ancora IN ALTO MARE. E uno dei motivi di questo stallo è il litigio su irrealistici piani pseudo-ambientalisti di riduzione del delle emissioni di CO2 del 50-60% entro il 2030. Piani che, nel bel mezzo di una crisi che farà chiudere decine di migliaia di aziende e perdere milioni di posti di lavoro, costerebbero all’UE qualcosa come 470 MILIARDI l’anno. Guardandosi però bene dal mettere in discussione il vero problema alla base della questione ambientale: la globalizzazione.

0 commenti