• vincenzosofo

Che fine hanno fatto gli accordi di Malta?

Lo scorso settembre Conte proclamava l’accordo di Malta come la vera svolta per quanto riguarda la gestione dell’immigrazione in Europa. Dopo i social i fatti stanno mostrando, purtroppo, il vero volto e cioè che su 19.194 sbarchi (fonte Viminale) i ricollocamenti sono stati solo 689 ( fonte Viminale). Quindi non solo gli sbarchi quest’anno sono più che triplicati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma l’Unione Europea continua ad agire come ha sempre fatto e cioè lasciando sulle spalle di noi italiani il problema immigrazione. Il Sud Italia sta scoppiando, i vari hotspot vengono svuotati per poi riempirsi poco dopo. Tutto questo deve finire. Il rischio che si corre riguarda non solo l’aspetto sanitario, ma anche di sicurezza, in quanto tra gli immigrati si stanno nascondendo reduci di Daesh che stanno sempre più controllando il deserto del Sahel e quindi i flussi africani che provengono dal sud. Non possiamo lasciare che i rischi per la pubblica sicurezza e la salute vengano così messi a repentaglio per pura ottusità ideologica. Ora più che mai serve un governo forte che sappia agire tempestivamente e con la fermezza necessaria per bloccare questa autentica invasione.

0 commenti