Il MES sarà il cavallo di troia per le politiche LGBT?