POLITICA NAZIONALE


L’AIUTO OFFERTO DA DI MAIO AI GILET GIALLI É UN FAVORE A MACRON

9 Gen 2019 - POLITICA NAZIONALE

L’AIUTO OFFERTO DA DI MAIO AI GILET GIALLI É UN FAVORE A MACRON

L’aiuto offerto da Di Maio ai gilets jaunes per fare un partito in vista delle europee è un favore a Macron. E’ evidente infatti che un movimento così potente nella viralità e così costante nella continuità di azione (proseguita persino durante le vacanze natalizie) faccia gola a molti: ad esempio c’è chi, come l’estrema sinistra, […]


L’UNICA VIA PER CAMBIAR L’EUROPA È UN ASSE ITALIA-FRANCIA

29 Ott 2018 - POLITICA NAZIONALE

L’UNICA VIA PER CAMBIAR L’EUROPA È UN ASSE ITALIA-FRANCIA

Le critiche mosse dal premier austriaco Kurz e dal movimento tedesco Afd al governo italiano non devono sorprendere i sovranisti italiani. Se da un lato infatti i sovranismi europei condividono tutti delle battaglie comuni (vedasi lotta all’immigrazione), dall’altro lo fanno perchè perseguono l’interesse dei rispettivi Paesi. Tuttavia non da tutti questi Paesi possiamo sperare che parta […]


SOVRANISTI SÌ, NAZIONALISTI NO (DUE MOTIVI PER SALVAR L’EUROPA)

15 Ott 2018 - POLITICA NAZIONALE

SOVRANISTI SÌ, NAZIONALISTI NO (DUE MOTIVI PER SALVAR L’EUROPA)

Quello che propongo di seguito è un estratto del mio articolo ‘La voie romaine’ per il numero 13 del magazine francese L’Incorrect, nel quale pongo ad esempio due ragioni (demgrafica ed economica) per le quali il sovranismo non può e non deve cadere nella trappola del nazionalismo ottocentesco ma deve mantenere una visione identitaria proiettata verso […]


CARA MELONI, COSÌ FRATELLI D’ITALIA DIVENTERÀ COME IL PDL: MODERATO

26 Set 2018 - POLITICA NAZIONALE

CARA MELONI, COSÌ FRATELLI D’ITALIA DIVENTERÀ COME IL PDL: MODERATO

Ieri con un’intervista su La Verità Giorgia Meloni ha presentato la sua idea di un nuovo movimento sovranista e conservatore. La leader di Fratelli d’Italia vuole uscire dall’ombra causata dalla straripante avanzata a destra di Salvini e ha usato il palcoscenico di Atreju per provare a giocarsi due carte: Bannon e il sovranismo allargato. Ottenendo immediata […]



PERCHÉ L’ITALIA PUÒ (E DEVE) AIUTARE LA FRANCIA A LIBERARSI DI MACRON

30 Lug 2018 - POLITICA NAZIONALE

PERCHÉ L’ITALIA PUÒ (E DEVE) AIUTARE LA FRANCIA A LIBERARSI DI MACRON

L’affaire Benalla sta investendo Macron e per l’Italia e l’Europa può rivelarsi un’opportunità inattesa: Salvini può ora sperare di liberarsi del suo acerrimo nemico e ritrovarsi tra quattro anni un governo amico. Lo scandalo riguardante il collaboratore del presidente francese sta infatti compromettendo seriamente il rapporto tra quest’ultimo e il suo Paese. Che in realtà […]


COME IL POPOLO DEVE GIUDICARE MARCHIONNE

23 Lug 2018 - POLITICA NAZIONALE

COME IL POPOLO DEVE GIUDICARE MARCHIONNE

Molti ieri hanno dipinto Marchionne come il male assoluto. E in effetti – per farla in estrema sintesi – ecco che cosa è oggi la FIAT: non più una grande azienda italiana ma una multinazionale con quartier generale negli Usa, ragione sociale in Olanda e che paga le tasse in Gran Bretagna. Si tratta dunque […]



IL PRIMO INVESTIMENTO PUBBLICO CHE L’ITALIA DEVE FARE È SULLA SUA CULTURA

22 Giu 2018 - POLITICA NAZIONALE

IL PRIMO INVESTIMENTO PUBBLICO CHE L’ITALIA DEVE FARE È SULLA SUA CULTURA

Qualche giorno fa il ministro dell’Economia Tria ha giustamente rivendicato il ruolo benefico dell’investimento pubblico per il rilancio dell’Italia. Tuttavia perchè questo funzioni è necessario che venga concentrata su ambiti strategici e “fertili”, cioè capaci di avviare una macchina che poi sia capace di camminare da sola producendo ricchezza. Uno dei compiti più delicati di […]


E INFINE IL VERO PARTITO DELLA NAZIONE LO HA FATTO SALVINI

14 Giu 2018 - POLITICA NAZIONALE

E INFINE IL VERO PARTITO DELLA NAZIONE LO HA FATTO SALVINI

Il sondaggio fatto da Sky Tg24 ha sentenziato: il 95% degli italiani è d’accordo con la posizione di Salvini che ha risposto agli insulti di Macron invitandolo a essere coerente con le sue dichiarazioni e ad accogliere i 9mila immigrati che spettano alla Francia. E così, mentre Berlusconi e Renzi si affannavano in contorte strategie […]